Quante specie di funghi abitano sui piedi?

10434006_796005247110044_5371764952391253095_n

Quante specie di funghi abitano sui piedi?
di Patrizia Marini

Circa 200. I funghi colonizzano normalmente l’epidermide in modo del tutto innocuo, distribuendosi sul copro con una particolare predilezione per i talloni, dita e unghie dei piedi. Un gruppo di ricerca del National Human Genome Research Institute di Bethesda, nel Maryland (Usa), ha sequenziato il Dna delle specie di funghi tratte da 14 aree del corpo di 10 adulti sani. E’ il tallone l’area che ospita l’habitat più complesso: qui vivono 80 specie di funghi; 60 si annidano poi sotto alle unghie dei piedi e 40 nell’incavo di pelle tra un dito e l’altro.
E’ l’alterazione degli equilibri tra una specie e l’altra a causare eventuali infezioni (micosi come le tinee).
Viene spesso sottovalutata, ma l’onicomicosi, ovvero le micosi che colpiscono le unghie, soprattutto dei piedi, affligge numerosissime persone.
Di fatto si tratta di un’infezione causata da funghi che provocano l’ispessimento delle unghie, la variazioni nel colore, tanto che spesso le unghie ingialliscono o si anneriscono in alcuni punti, oppure possono modificarsi nella forma, deformandosi, fino a poter perdere la stessa unghia che diventa anche più fragile e friabile.
Sono diversi i tipi di agenti che colpiscono le unghie e si può trattare di dermatofiti, candide o muffe, o l’attacco combinato di tutti e tre.
La prevenzione è senz’altro essenziale in questo frangente. Le micosi si sviluppano prevalentemente con l’umidità, l’oscurità e il calore e colpiscono maggiormente le persone che sudano di più, che hanno i piedi umidi o usano scarpe chiuse o calze che non favoriscono la traspirazione.
Bisogna sempre asciugare accuratamente i piedi dopo la doccia e non condividere mai l’asciugamano con nessuno, osservare un’accurata igiene cambiandosi le calze quotidianamente, possibilmente evitando i tessuti sintetici e se si cammina su superfici umide, come le docce di una piscina o di una palestra, è bene usare sempre le ciabatte.
Sembra che siano più esposte alle micosi le persone di sesso maschile o che stanno assumendo antibiotici e diabetici.
In questo video, il dott. Gilberto Ruffini ci spiega come trattare tutte le Tinee con il Metodo Ruffini.
Video: http://youtu.be/jFzvHKF2OXI

Sito ufficiale del Metodo Ruffini: www.metodoruffini.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...