Larva Migrans Cutanea

Dermatologia tropicale – LARVA MIGRANS CUTANEA
(di Patrizia Marini)

La larva migrans cutanea, detta anche “dermatite serpiginosa” o “eruzione strisciante”, è la più comune dermatosi tropicale acquisita.
La lesione è anche chiamata “Dermatite serpiginosa” in quanto si presenta come una eruzione cutanea serpiginosa e pruriginosa. Le manifestazioni cutanee sono dovute ad una reazione di ipersensibilità ai parassiti ed ai loro prodotti.
La larva scava gallerie superficiali sinuose sottocute e può colpire in special modo la cute dei piedi, delle braccia o delle natiche, ma anche le gambe, i glutei, la schiena.
E’ molto comune nelle aree geografiche tropicali e subtropicali; tuttavia la facilità e la maggior frequenza delle vacanze in tali zone, ha fatto si che la malattia non fosse più confinata entro tali ambiti geografici.
E’ causata dalla penetrazione transcutanea e conseguente migrazione di larve di un verme uncinato, l’anchilostoma, nematode che vive come parassita nell’intestino dei cani e dei gatti.
Il più comune è l’Ancylostoma braziliense che è un parassita dei cani e dei gatti selvatici e domestici presente nel centro e nel sud degli Stati Uniti, nell’America Centrale, nel Sud America e nei Caraibi.
Il ciclo vitale dei parassiti inizia quando gli animali infestati dall’anchilostoma espellono con le feci le uova microscopiche del parassita: le uova passano dalle feci dell’animale nel suolo umido, caldo, sabbioso (proprio delle zone tropicali e subtropicali) dove schiudono e nascono poi le larve.
Gli esseri umani si infettano con le larve nelle zone a contatto diretto con il terreno contaminato (es. camminando scalzi sulla sabbia, sdraiandosi sulla spiaggia).

image001 copia

http://dermas.info/?derma=larva-migrans-cutanea-erupcion-serpiginosa

Dopo qualche ora dalla penetrazione della larva nella sede di ingresso si sviluppa una papula eritematosa o una dermatite aspecifica. La larva inizia la sua migrazione dopo una settimana o alcuni mesi dall’iniziale penetrazione (ciò dipende dal tipo di parassita). Si formano allora delle linee rosse filiformi dall’andamento tortuoso, serpiginoso (da cui il nome di “dermatite serpiginosa”), lievemente rilevate, che si allungano di 1-2 cm al giorno.
La presenza del parassita è accompagnata da intenso prurito.

Naturalmente, dovendo recarsi in aree geografiche in cui è presente la malattia, sono raccomandate norme precauzionali:
·         evitare di sdraiarsi sulla spiaggia senza asciugamano,
·         non camminare a piedi nudi sulla sabbia,
·         indossare sempre le calzature.

Particolare attenzione deve essere rivolta ai bambini quando giocano con la sabbia, per la possibile presenza di escrementi di animali.
La malattia tende a risolversi spontaneamente nell’arco di alcune settimane, in quanto le larve, non potendo raggiungere l’intestino dell’ospite per completare il loro ciclo vitale (stadio adulto), muoiono (settimane -4/8- o mesi -anche 12-).
La terapia viene intrapresa perlopiù con l’intento di attenuare la sintomatologia pruriginosa, di evitare le possibili sovrainfezioni, di accorciare i tempi di guarigione.
Varie metodiche (es. crioterapia, spray al cloruro di etile, neve carbonica, ecc.) vengono utilizzate ma spesso con scarso successo; il farmaco di scelta attualmente è il tiabendazolo, per via topica o sistemica. Alternative efficaci sono l’albendazolo, il mebendazolo, l’ivermectina.

METODO RUFFINI
(trattamento dermatologico a base di ipoclorito di sodio tra il 6% e il 12%)

Come in tutte le infezioni parassitarie, applicare Ipoclorito di Sodio al 12% con cotone ben bagnato di prodotto sopra i cunicoli e gallerie lasciandolo seccare sulla parte. Poi risciacquare con acqua e sapone.
Come preparare la diluizione al 14% su 50 ml: per ottenere 50 ml di prodotto al 12% ad uso terapeutico si parte dal prodotto iniziale puro al 14%, si versano in un contenitore graduato 44 ml di ipoclorito di sodio e 6 ml di acqua, si agita e la miscela è pronta per l’uso.

http://www.metodoruffini.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...