Il Metodo Ruffini

IL METODO RUFFINI

ovvero “Le Meraviglie dell’Ipoclorito di Sodio” – NaOCl
(a cura del dott. Gilberto Ruffini di Varese – Medico Ematologo)

“Il Metodo terapeutico che dopo oltre 15 anni di studi ho messo a punto utilizza un prodotto largamente presente in natura:
l’Ipoclorito di Sodio usato tra il 6% e il 12%.

Questa sostanza è presente in quantità minime nel corpo umano… ciò che io ho intuito è l’aumento efficace della percentuale ad uso terapeutico.
Questa sostanza agisce in maniera profonda restituendo al corpo la sua integrità, eliminando addirittura il codice genetico del patogeno
non causando quindi le recidive … in pratica, per molte patologie, in una seduta veloce che varia dai 30 ai 60 secondi il paziente è guarito.

Il trattamento non causa reazioni allergiche di alcun tipo ne ha controindicazioni se usato nelle modalità da me suggerite.

E’ meraviglioso osservarne l’effetto quasi immediato; sulle ustioni anche gravi quali possono essere quelle di II o III grado,
eliminando istantaneamente le infezioni, favorisce velocemente la guarigione; aggiungo che questa sostanza ricostruendo
la MEC (Matrice Extra Cellulare) permette la guarigione perfetta della pelle se si agisce tempestivamente entro 30 secondi dall’ustione
(è consigliato quindi averne sempre una boccetta in casa o sul posto di lavoro).

E’ mia ferma volontà donare al mondo intero tale potente strumento di guarigione. Sono molti anni che combatto contro il silenzio ostinato
degli organi competenti e di molte case farmaceutiche da me ripetutamente contattate oltre ad aver ricevuto minacce.
Ora è tempo che la gente sappia quale opportunità sia alla portata di tutti poichè produrre questa molecola è molto facile e ha costi irrisori per le aziende.
A te Lettore, chiedo un aiuto: divulga con i mezzi a tua disposizione quanto andrai a leggere in questo articolo.
Per informazioni ho creato un sito ufficiale, l’unico che riconosco: www.metodoruffini.it

L’ Ipoclorito di Sodio è una sostanza conosciuta in tutto il mondo ma mai fino ad ora utilizzata per uso  terapeutico.
Potrebbe essere una Terapia utile per tutti sia sul piano strettamente sanitario sia su quello economico.
Per  la grande efficacia ed efficienza , per il notevole beneficio fisico umano e animale in generale e per il risparmio economico conseguente
al bassissimo costo di produzione e infine per il largo uso a tutti i popoli poveri e ricchi, dovrebbe porre tale Prodotto come
insostituibile priorità d’utilizzo terapeutico per molti frequenti disturbi, calcolati in decine di milioni di casi all’anno e,
con i suoi notevoli  risparmi economici potrebbe liberare agevolmente risorse utili altrove.

Una verità certamente scomoda questa ma il Medico con scienza e coscienza ha il dovere di curare il paziente secondo il più efficace e meno invasivo
metodo di trattamento, a totale beneficio del sofferente, assicurandogli professionalmente e moralmente nel limite delle possibilità tecnico-scientifiche,
tutti i rimedi di guarigione senza condizionamenti di qualsivoglia altro terzo soggetto (politico o commerciale). Il desiderio e il fine del Medico,
è forse partecipare al marketing di questo o quel farmaco ? E’ forse più rilevante il proprio ceto sociale o economico?…
O piuttosto un’intima scelta, prodigandosi  al benessere esclusivo dei suoi simili con ogni lecito mezzo disponibile?
Il Medico per definizione e istituzione è l’unico responsabile di ogni atto terapeutico alla persona, ed è solo lui che può indirizzare,
consigliare e procedere secondo la sua migliore decisione verso il  benessere del paziente.

Questi sono i miei principi morali, umani e professionali perseguiti in 40 anni di professione medica da me svolti.

Senza perdere di vista le finalità originarie della ragione medica , affermo qui con forza che,  per alcune patologie la guarigione attraverso
il “Metodo Ruffini” è scontata ma troppo ignorata dall’ambiente medico-scientifico; risolvere problemi comunissimi a milioni di persone
facendoli vivere meglio (spesso con una semplice applicazione di 30-60 secondi…) senza costringerli alla disperazione  fisica, sociale ed economica
è un obiettivo raggiungibile ora.

L’Ipoclorito di Sodio è una sostanza fantastica, innocua e a tutt’oggi, sicuramente unica al confronto di tante altre più rivestite e di illusorie aureole
ben pubblicizzate.  Il supporto scientifico è abbondante, per nulla pubblicizzato, a conferma di una risonanza conoscitiva a senso unico.
La notevole Bibliografia è contenuta nel mio sito. Con questo prodotto è possibile trattare tantissime patologie sistemiche non infettive
(qui non riportate per ovvi motivi ed estranei allo scopo di questo lavoro divulgativo) e infettive cutanee e/o mucose, umane e
con ugual successo in veterinaria.
Per la comunità una grossa opportunità… da accettare in tutta fiducia e serenità.
E’ con la stessa serenità con cui vi chiedo di scoprire questa metodologia che vi porto a conoscenza del fatto che con il “Metodo Ruffini”
è possibile combattere efficacemente molte malattie della fascia equatoriale: ad esempio, la Malaria, la Lebbra e l’Ulcera di Buruli.

Ribadisco in conclusione di questo articolo la mia ferma volontà di donare al mondo intero tale scoperta dando tutta la mia disponibilità per trasmettere
le mie conoscenze acquisite in 20 anni di studi pratici con l’Ipoclorito di Sodio all’intera Comunità scientifica che mi voglia interpellare.”
(dr Ruffini Gilberto, Medico Ematologo)

Elenco delle patologie che il Metodo Ruffini guarisce senza effetti collaterali, senza recidive e senza reazioni allergiche:

–  Acaro folliculorum
  Acne                                                                            
–  Actinomicosi
–  Adenovirus & Rhinovirus
–  Afte e Afte vere recidivanti
–  Afta del cavo orale
–  Aftosi volgare
–  Aftosi, sindrome di Behçet
–  Antrace cutaneo
–  Ascessi cutanei
–  Aspergillosi invasiva primaria superficiale
–  Balamutiasi
–  Calazi                                                                     
–  Cancroide            
– 
Candida
–  Candida mucogenetica cronica
–  Carie (ambiente cariogeno)
–  Cellulite Streptococcica et altre
–  Chlamydia
–  Coriza acuta ( solo prevenzione)
–  Cosmetica   (cellulite – odori)
–  Cromoblastomicosi
–  Cromomicosi
–  Dermatite verrucosa                        
–  Dermatite seborroica (solo il fungo Malassezia)
–  Dermatomicosi
–  Dirofiliarasi                
– 
Donovanosi
–  Dracontiasi
–  Dracunculosi 
–  Ematomicosi
–  Epidermofizie
–  Erisipalotricosi
–  Erisipela
–  Eritema multiforme
–  Eritema nodoso
–  Eritrasma
–  Faringodinie virali
–  Fascite necrotizzante
–  Feoifomicosi
–  Ferite
–  Ficomicosi
–  Filariasi linfatica
–  Fistole
–  Follicolite
–  Follicolite decalvante
–  Forfora
–  Foruncoli
–  Fuoco di S’Antonio
–  Gnatostomiasi
–  Granuloma inguinale
–  Granulomi
–  Herpes Simplex  1
–  Herpes Simplex   2
–  Herpes Varicella Zoster   3
–  HPV (Papilloma virus)
–  Idrosadenite suppurativa
–  Infezioni  MRSA
–  Infezioni da Clostridi
–  Infezioni da Clostridi delle ferite
–  Infezioni da Filarie
–  Intertrigo
–  Larva migrans cutanea
–  Lavaggio di protesi dentali
–  Lebbra
–  Leishmaniosi cutanea
–  Loiasi
–  Maduromicosi   
–  Mal di gola
–  Malattia di Fournier
–  Malattia di Verneuil
–  Meduse
–  Micetoma
–  Mollusco contagioso
–  Morbo di Hansen
–  MRSA
–  MST
–  Mucormicosi
–  Oncocercosi
–  Onicomicosi
–  Osteomielite
–  Parassiti
–  Paronichie
–  Paterecci
–  Pediculosi
–  Penicilliosi 
–  Perifollicolite
–  Piede diabetico infetto
–  Piede di Madura
–  Piomiosite
–  Pitiosi
–  Pitiriasi rosea
–  Processionarie
–  Protozoi
–  Pruriti
–  Prurito dei pescatori di vongole

–  Prurito del nuotatore
–  Pseudofollicoliti
–  Punture d’insetti
–  Rhinovirus
–  Risciacqui orali
–  Rosacea
–  Scabbia
–  Scabbia norvegese
–  Schistosomi animali
–  Serpente di fuoco
–  Sicosi
–  Sifilide
  Sindrome combustiforme da stafilococco
– Sindrome di Ritter-Lyell
–  Sinusite cronica microbiologicamente infetta
–  Sporotricosi
–  Tinea (tutti i tipi)
–  Treponematosi endemiche
–  Trichosporon cutaneum
–  Ulcera di Burulì
–  Ulcera di Marjolin
–  Urticanti
–  Ustioni
–  Verme di Guinea
–  Vespe
–  Zigomicosi

DESCRIZIONE:
Il METODO RUFFINI è un trattamento dermatologico ad uso topico per la cura di patologie dermatologiche
con Ipoclorito di Sodio calibrando le percentuali tra il 6% e il 12%.

EZIOLOGIE:
– Virale
– Micotico (Funghi)
– Microbico
– Parassitario

AMBITI MEDICI DEL TRATTAMENTO:
– Dermatologia- Oculistica
– Ginecologia
– Chirurgia
– Infortunistica cutanea (Ustioni, Ferite)
– Punture urticanti (Ortiche, Meduse, Api, Ragni …)
– Pruriti (non allergici)

INFORMAZIONI 

Sito ufficiale: www.metodoruffini.it
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/Metodo-Ruffini-trattamento-dermatologico/208743455932691
Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/metodoruffini/
Forum ARPC: http://www.aerrepici.org/forum/forum.asp?FORUM_ID=14
Canale YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=-aLOufEr5lg&list=PL62A75F0310052FC6
Web Radio: http://www.spreaker.com/user/5826699
Email: gilbruff@yahoo.it

Annunci

One thought on “Il Metodo Ruffini

  1. MarcelSypE ha detto:

    [img]http://i.imgur.com/rD8koPj.jpg[/img] [url=http://ordercheapestviagranow.com/#vyhsx]viagra online canada pharmacy[/url] – viagra 150 mg , http://ordercheapestviagranow.com/#voiye buy viagra online in the united states

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...